Romanico

Chiesa di Santa Giulia - Bonate Sotto

La basilica di origine romanica era formata da tre navate con le rispettive absidi e da cinque campate.

La zona del tetto, ora scomparso, è parte del cimitero. Gli elementi più rilevanti, del tutto originali, sono i capitelli interni. Sono stati decorati con temi floreali, zoomorfi, antropomorfi e con scene di  guerra e di caccia.

San Tomè - Almenno San Bartolomeo

È una chiesa a pianta circolare, motivo per cui viene chiamata “La Rotonda”. Cresce in mezzo ai campi, perché l’edificio originario, risalente al X secolo, era parte di una necropoli.

Su questo edificio, all’inizio del XII secolo, si decide di erigere una chiesa. Eretta usando pietre grezze, è divisa in tre zone: navata, tiburio e lanterna.

Sui portali d’ingresso sono inseriti dei bassorilievi. Uno rapresenta un uomo con una lancia in mano – San Tommaso, santo da cui la chiesa prende il nome. Sulle pareti esterne, le lesene rendono la compatta struttura arcigna, più leggera.

Le poche e piccole finestre lasciano trapelare una luce fioca che rende lo spazio interno suggestivo e carico di sospensione.

www.antennaeuropeadelromanico.it

Madonna del Castello - Almenno San Salvatore

Il complesso monumentale “della Madonna” è composto da tre corpi di fabbrica con caratteristiche architettoniche a sé stanti. Si tratti di corpi costruiti in periodi diversi.

Il primo edificio che si incorocia a livello stradale è il santuario di Santa Maria di Castello del XVI secolo. Ha pianta rettangolare e navata unica. Sul muro di fondo si trova un ciborio ottagonale con scene della Vita della Vergine risalente al Rinascimento.

La Pieve di San Salvatore è la più antica chiesa del territorio. Ha i tratti tipici della costruzione religiosa romanica. Ha una struttura a tre navate, separate da un paio di coppie di pilastri a pianta rettangolare.

L’opera che la rende ancora più preziosa è l’ambone del 1130 circa, inserito sopra la volta della scala che conduce alla cripta.

Al centro dell’opera sono raffigurati i simboli degli evangelisti. Nonostante la semplicità del disegno, a spiccare su tutto è la raffinatezza della scultura.

San Giorgio - Almenno San Salvatore

San Giorgio è una chiesa di raffinata grazia. La facciata è coperta nella parte bassa da conci di arenaria, mentre nella parte alta da blocchi di pietra bianca. La zona retrostante mostra una maggiore rifinitura. L’abside è diviso in cinque sezioni delimitate da colonnette posate su lesene unite da archi.

L’interno è a tre navate e sulle pareti sono conservati affreschi di una certa rilevanza. Gli autori sono sconosciuti, ma evidente è il progresso della loro maestria. Partiti da uno stile più semplice riescono a ottenere un’arte più completa con stralci di ottima pittura murale.

Abbazia di Sant’Egidio - Fontanella

La chiesa ha una strttura a tre navate, culminante in tre piccole absidi decorate all’esterno. All’interno le pareti offrono affreschi del XV e del XVI ancora abbastanza visibili. Tuttavia gli studisoi non sono ancora venuti a capo di una interpretazione definitiva.

Il monastero fu fondato verso la conclusione dell’XI secolo da Alberto da Prezzate. L’attività monastica ebbe vita fino al XIV secolo, poi si andò spegnendo.

www.santegidioinfontanella.it